Come ottimizzare recupero refili di scarto nel packaging

Come ottimizzare il recupero dei refili di scarto nel packaging con una pressa orizzontale H50 LSM

  • Sfida – Una nota azienda di Packaging necessitava di ottimizzare il recupero dei refili di scarto in carta Kraaft prodotti quotidianamente, per ridurre i costi e migliorare l’efficienza operativa.
  • Soluzione – L’installazione di una pressa orizzontale H50, con nastro trasportatore realizzato su misura, ci ha permesso di garantire che il materiale di scarto fosse gestito in modo più efficiente. Abbiamo ridotto gli sprechi, massimizzato il riciclo e migliorando significativamente la qualità dei processi di lavoro.

L’industria del packaging affronta ogni giorno sfide operative e ambientali di grande rilevanza, poiché impattano sia dal punto di vista economico che sulla brand reputation. In particolare, una delle criticità più complesse è il recupero dei refili di scarto, poiché può limitare l’efficienza operativa, aumentare i costi e rallentare la crescita delle aziende.

Questo caso studio, ci permette di mostrarti come la gestione efficiente dei rifili scartati nella produzione di buste in carta Kraaft possa snellire i processi operativi e ridurre gli spechi. Con un approccio personalizzato e l’introduzione di macchinari dotati di tecnologie avanzate, come la pressa orizzontale H50, abbiamo migliorato la produttività in una nota azienda di packaging.

Pressa orizzontale H50 per compattazione refili packaging

Come ottimizzare il recupero dei refili di scarto nelle imprese di packaging?

Ci troviamo un’azienda di packaging molto rinomata. I refili scartati dalla produzione di buste in carta Kraaft ammontano a circa 1 tonnellata al giorno. L’obiettivo è quello di ottimizzare il recupero degli scarti e migliorare l’efficienza operativa nel processo di compattazione, poiché l’approccio con macchinari standard non è in grado di offrire performance adeguate al raggiungimento degli obiettivi aziendali.

La sfida nel recupero dei refili di scarto

La produzione di buste in carta richiede tagli e forme specifiche che possono generare una grande quantità di scarti irregolari. La gestione di questi pezzi di carta risulta spesso complessa. Nelle fasi di recupero e movimentazione, c’è la possibilità di perderne una parte, ma c’è anche il rischio che gli scarti raccolti possano essere contaminati dalla presenza di altri materiali, rendendone poco efficace il riciclo.

Impianti recupero refili

Riuscire a ottimizzare il recupero dei refili di scarto nel packaging senza compromettere l’efficienza operativa richiede un attento equilibrio. Qualsiasi interruzione o rallentamento del processo produttivo può avere impatti negativi sul rendimento e sui costi.

Inoltre, normative e direttive sulla gestione dei rifiuti sono sempre più stringenti e richiedono una gestione attenta nelle fasi di recupero e movimentazione degli scarti, imballaggi compresi.

La soluzione implementata: la pressa orizzontale H50 con nastro trasportatore su misura

Dopo un’accurata valutazione delle necessità aziendali, è stata scelta una pressa orizzontale H50 LSM con un nastro trasportatore realizzato su misura. Questa configurazione ha permesso di alimentare il materiale pre-compattato in coclea direttamente nella macchina, garantendo un flusso uniforme e continuo, essenziale per la qualità della compattazione.

Nastro trasportatore su misura

La pressa H50 LSM è dotata di una camera chiusa che consente di compattare il materiale in modo più efficace, producendo balle stabili e ben formate. In questo modo, non solo ottimizza il processo, ma contribuisce anche a mantenere un ambiente di lavoro più pulito e organizzato.

Inoltre, il cliente necessitava di sistemi di sicurezza e monitoraggio. Quindi, abbiamo installato sulla pressa orizzontale H50 le tecnologie LSM più avanzate, per garantire processi di compattazione sicuri e un monitoraggio costante da remoto. Mitigando il rischio di infortunio e potendo intervenire con proattività, anche i possibili fermi macchina sono destinati a ridursi drasticamente.

Pressa orizzontale H50 con nastro su misura

Il risultato ottenuto nel recupero dei refili di scarto con la nostra pressa orizzontale H50 customizzata

L’installazione della pressa orizzontale H50 con nastro su misura ha portato a un incremento nel recupero dei refili di scarto da 1 a 1,5 tonnellate al giorno, segno di un miglioramento notevole nella loro gestione.

Infatti, l’aumento del volume di refili di scarto gestiti significa che più materiali di scarto provenienti dalla produzione sono stati raccolti, trattati e compattati. In termini pratici, questo implica:

  • Maggiore quantità di scarti trattati – una maggiore percentuale di materiali di scarto prodotti durante il processo di fabbricazione è stata raccolta per il trattamento anziché essere dispersa o non gestita adeguatamente.
  • Miglioramento dell’efficienza nel trattamento dei rifiuti – l’introduzione di una pressa orizzontale customizzata in base alle esigenze del cliente ha permesso di trattare quantità maggiori di scarto in modo più efficiente, sia in termini di compattazione che di stoccaggio e movimentazione.
  • Capacità di processare un volume maggiore di refili – l’adozione di tecnologie migliori, e più adatte al contesto, ha aumentato le performance dell’impianto nel trattare gli scarti, contribuendo a un incremento nella capacità produttiva.
  • Migliore efficienza logistica – con la compattazione, il volume ridotto degli scarti facilita e rende più efficienti la logistica e il trasporto verso impianti di riciclaggio o altri siti di trattamento, permettendo anche di ridurre i costi di movimentazione e trasporto.

Ottimizzare il recupero dei refili di scarto nel packaging con una pressa orizzontale H50 LSM è stata una scelta vincente. L’azienda ha visto una riduzione significativa dei tempi di inattività e nei costi di gestione dei rifiuti, oltre a una migliore efficienza complessiva dei processi operativi. Tutti questi vantaggi sottolineano l’importanza di implementare soluzioni personalizzate per trasformare la compattazione dei rifiuti in un vantaggio competitivo.

Compattazione refili packaging

Soluzioni personalizzate per la compattazione dei rifiuti

Ottimizzare la gestione dei rifiuti con processi di compattazione avanzati è possibile in ogni azienda, a prescindere dalle tipologie di materiali e dai volumi che devi trattare. In questa nota impresa di packaging abbiamo implementato una soluzione ad hoc, appositamente studiata dai nostri professionisti, che ha portato risultati eccellenti. Proprio come avvenuto in un’azienda di recupero rifiuti, dove abbiamo massimizzato le performance di compattazione dei rifiuti di cartone con la nostra pressa orizzontale H80.

Questo caso studio dimostra, ancora una volta, come l’impiego di presse compattatrici affidabili e dotate di tecnologie avanzate possa trasformare le operazioni aziendali, massimizzando la produttività e minimizzando gli sprechi.

Se anche la tua azienda è pronta a fare il prossimo passo verso l’efficienza, contattaci senza impegno. Insieme possiamo raggiungere nuovi standard di eccellenza operativa, con soluzioni personalizzate in grado di supportare i tuoi obiettivi di gestione dei rifiuti.

Articoli simili