Ridurre le emissioni di CO2 in azienda
 | 

Come ridurre le emissioni di CO2 in azienda con le presse compattatrici

È una sfida che devi affrontare. Sapere come ridurre le emissioni di CO2 in azienda non è più un’opzione, ma una necessità impellente. Oltre ad agire per preservare l’ambiente, rispettare le normative e ottenere certificazioni cruciali per sottoscrivere partnership commerciali, la sostenibilità è ormai un criterio di acquisto significativo per la maggior parte delle persone. E tra queste ci sono anche i tuoi potenziali clienti.

Uno dei primi passi che puoi fare per trasformare la tua attività in un modello di business più rispettoso dell’ambiente è cercare modi migliori per gestire i rifiuti. Poco o tanto, ogni giorno produci scarti di plastica, carta, cartone, polistirolo, imballaggi, ecc. Cambiano tipologie e volumi in base al contesto specifico, ma la produzione di questi rifiuti è semplicemente inevitabile. Di conseguenza, se inefficace, la loro gestione produce maggiori costi operativi e alimenta la produzione di gas serra.

Allora, quali sono le soluzioni per gestire i rifiuti con successo e ridurre le emissioni aziendali di CO2?

Tra le possibili strategie che potresti adottare, la compattazione dei rifiuti è senza dubbio una delle più efficaci. Oltre a ottimizzare le operazioni di raccolta differenziata, compattatori e presse compattatrici consentono una notevole riduzione volumetrica dei rifiuti, trasformandoli in balle stabili e facili da movimentare. Quindi, migliorano le operazioni di stoccaggio e riducono il numero dei trasporti in discarica:

  • meno costi operativi;
  • massimo abbattimento delle emissioni di CO2.

Dunque, compattatori e presse compattarci sono macchinari che consentono alle imprese di minimizzare il proprio impatto ambientale e contribuiscono alla lotta collettiva contro il riscaldamento globale.

Vuoi saperne di più? Continua a leggere e inizia subito a trasformare i rifiuti in una leva di crescita aziendale sostenibile.

Ridurre le emissioni di CO2 perché è importante

Ridurre le emissioni di CO2 in azienda: perché è importante?

Nell’era della sostenibilità, l’impatto ambientale delle attività industriali e commerciali solleva interrogativi urgenti sulla responsabilità ecologica delle imprese. Come imprenditore, o manager, probabilmente sei ben consapevole che è indispensabile riuscire a ridurre le emissioni di CO2: devi dimostrare il tuo impegno concreto verso l’ambiente e mantenere un’immagine aziendale impeccabile. 

Tuttavia, nel percorso di trasformazione dell’azienda in una realtà più green, hai davanti a te almeno 2 problematiche importanti da affrontare, se vuoi riuscirci con successo.

#1 Diminuire l’eccessiva frequenza dei trasporti verso le discariche per ridurre le emissioni di CO2

La prima sfida è l’eccessivo numero di viaggi necessari per trasportare i rifiuti nei centri di raccolta, o presso gli impianti di recupero. Quando gli scarti non vengono compattati, i contenitori dei rifiuti si riempiono più velocemente e i trasportatori devono effettuare ritiri più frequenti, per evitare il sovraccarico e preservare la sicurezza igienica dell’area.

Inoltre, i veicoli di raccolta hanno una capacità limitata. Quando i rifiuti non sono compattati, meno materiale può essere trasportato in ogni viaggio, richiedendo più ritiri per rimuovere la stessa quantità di scarti.

Invece, la compattazione è un processo che elimina i vuoti d’aria inutili, semplifica la gestione dei rifiuti e aumenta l’efficienza dei trasporti, consentendo meno ritiri e una drastica riduzione delle emissioni di CO2.

Meno ritiri dei gestori ambientali specializzati riduzione emissioni CO2

#2 Ottimizzare la gestione dei rifiuti in azienda per contribuire a ridurre le emissioni di gas serra

La seconda sfida risiede nel trattamento non ottimale dei rifiuti in azienda. Senza una corretta gestione differenziata e un’efficace compattazione, gli scarti vengono trattati in discarica come indifferenziati.

Infatti, quando non sono adeguatamente separati, diventa difficile riciclare materiali specifici. Questo significa che più rifiuti finiscono in discarica anziché essere riutilizzati o riciclati.

Di conseguenza, gli scarti non differenziati richiedono trattamenti più intensivi e meno efficienti dal punto di vista energetico, con una maggiore produzione di emissioni di CO2 durante il loro ciclo di smaltimento.

Quindi, la compattazione dei rifiuti non solo è più efficiente dal punto di vista operativo, consentendo processi sicuri, snelli e meno onerosi, ma è anche più sostenibile dal punto di vista ambientale.

Adottare pratiche di gestione dei rifiuti più efficienti e sostenibili riduce le emissioni di gas serra e dimostra anche un impegno attivo dell’azienda nella lotta contro il cambiamento climatico. Naturalmente, con conseguenti benefici economici e di immagine.

Ridurre emissioni di CO2 con presse compattatrici

Compattatori e presse compattatrici: un vantaggio competitivo per la tua azienda

Presse compattatrici e compattatori rappresentano una soluzione ingegnosa e pratica nel panorama della gestione dei rifiuti aziendali. Questi macchinari utilizzano tecnologie evolute che consentono di “pressare” gli scarti, riducendone in modo significativo il volume.

Il funzionamento è semplice, ma efficace:

  • i materiali vengono inseriti nella camera di compressione della macchina;
  • un meccanismo idraulico esercita una forte pressione sui rifiuti, attraverso il piatto pressante, riducendone considerevolmente il volume fino a formare una balla compatta e stabile;
  • raggiunta la compressione desiderata, con reggette in poliestere, o fili di acciaio, a seconda del macchinario, le balle di rifiuti vengono stabilizzate con il sistema di legatura e sono pronte per essere facilmente movimentate.

I benefici della compattazione dei rifiuti sono molteplici. In primo luogo, la riduzione volumetrica rende lo stoccaggio più efficiente, permettendoti di risparmiare spazio e creare ambienti di lavoro più organizzati, puliti e sicuri. Ma non è tutto qua. Come già detto, le balle di rifiuti compattati consentono di ridurre il numero di viaggi necessari per il trasporto, diminuendo drasticamente le emissioni di CO2 e i costi associati.

Una gestione più efficace dei rifiuti contribuisce alla riduzione dell’impronta ecologica dell’azienda consentendoti di certificare il tuo impegno verso la sostenibilità e la responsabilità ambientale: fattori che ormai rappresentano una conditio sine qua non per creare partnership commerciali ed emergere nel mercato.

Riduzione delle emissioni di CO2 esempio realistico industria alimentare

L’efficacia delle presse compattatrici nella riduzione delle emissioni di CO2: un esempio realistico

L’azienda “A” opera nel settore dell’industria alimentare e produce diversi tipi di rifiuti, come carta, cartone, film estensibile, plastica, ecc. Purtroppo, non ha pianificato e messo in atto un’efficace strategia di gestione dei rifiuti: è priva di macchinari per implementare un processo di compattazione efficiente, la raccolta differenziata è approssimativa e lo stoccaggio non è organizzato in modo adeguato.

La gestione dei rifiuti inefficiente richiede troppo tempo: produce sprechi quotidiani e aree di stoccaggio con press container traboccanti, sgradevoli e poco sicuri, che richiedono frequenti ritiri da parte dei gestori ambientali specializzati.

Considerando che l’azienda “A” produce e conferisce nelle discariche più di 150 tonnellate di rifiuti ogni anno, sono necessari 60 ritiri per smaltirli, con un forte impatto sulle emissioni di CO2 e sul bilancio economico.

Dopo la consultazione con degli esperti di gestione dei rifiuti, l’azienda “A” ha deciso di investire in una pressa per rifiuti industriale. L’elevato grado di compattazione del macchinario (fino al 90%, a seconda della tipologia del materiale e della densità) ha permesso di:

  • diminuire il volume degli scarti prodotti, semplificando le operations aziendali e riducendo il numero dei ritiri per la raccolta dei rifiuti del 140% (Solo 25 ritiri);
  • generare un risparmio del 70% sui costi e una notevole riduzione delle emissioni di CO2 nell’aria.

ESG e riduzione delle emissioni di CO2 con le presse compattatrici

Il processo di compattazione dei rifiuti è strettamente correlato anche al miglioramento dei criteri ESG (Environmental, Social, and Governance). Infatti, questo insieme di standard relativi alle operazioni aziendali gioca un ruolo cruciale sotto diversi punti di vista:

  • reputazione aziendale e branding;
  • gestione del rischio;
  • attrazione e ritenzione del personale di talento;
  • accesso al finanziamento;
  • conformità normative;
  • relazioni con clienti, fornitori, comunità locale e partner commerciali.
Certificazione ESG

Attraverso l’uso di compattatori e presse compattatrici le imprese possono dimostrare un approccio aziendale più attento alla conservazione delle risorse e all’impatto ecologico, elementi chiave per un punteggio più elevato nella certificazione ESG. Scendendo nello specifico:

  • Aspetto ambientale – la compattazione dei rifiuti contribuisce direttamente alla riduzione delle emissioni di CO2, un aspetto fondamentale della componente ambientale nelle pratiche ESG. Riducendo il volume dei rifiuti, si diminuiscono i viaggi necessari per il loro trasporto, limitando così le emissioni di gas di scarico dei veicoli.
  • Efficienza energetica – l’ottimizzazione dei processi di gestione dei rifiuti attraverso le presse compattatrici porta a un miglioramento dell’efficienza energetica, un altro importante fattore nelle valutazioni ESG.
  • Sostenibilità e responsabilità ambientale – l’adozione di tecnologie che riducono l’impatto ambientale dell’azienda, come le presse compattatrici, dimostra un impegno verso la sostenibilità, migliorando la valutazione ESG dell’azienda.
  • Aspetto sociale – l’uso di presse compattatrici può migliorare le condizioni di salute e sicurezza sul Lavoro, riducendo i rischi associati alla gestione dei rifiuti. Questo si riflette positivamente sulla componente sociale delle pratiche ESG.
  • Coinvolgimento della comunità – le aziende che adottano misure per ridurre l’impatto ambientale possono essere viste come più responsabili e rispettose verso le comunità locali, e anche questo è un aspetto valutato nell’ambito ESG.
  • Governance – la gestione responsabile dei rifiuti e l’adozione di pratiche sostenibili, come l’utilizzo di presse compattatrici, riflettono una governance aziendale responsabile e coerente con l’impegno verso la sostenibilità.
  • Trasparenza – aziende che monitorano e rendono pubbliche le loro performance ambientali, come la riduzione delle emissioni di CO2, dimostrano trasparenza e integrità nel reporting, 2 aspetti valutati positivamente nella certificazione ESG.

La scelta di soluzioni mirate all’efficienza energetica e alla sostenibilità ambientale contribuisce alla lotta contro i cambiamenti climatici e migliora anche la reputazione aziendale. E tutto questo è possibile attraverso l’utilizzo delle presse compattatrici in azienda.

Presse e compattatori: quali scegliere per la tua azienda?

La pressa più grande e potente che esiste al prezzo più basso! No, non funziona così. Nella scelta delle presse compattatrici è essenziale considerare le specifiche esigenze aziendali.

Poiché l’efficienza energetica e la riduzione delle emissioni di CO2 sono aspetti chiave per un’operatività aziendale sostenibile, servono: un’analisi precisa e un dimensionamento adeguato. Tutto questo per evitare 2 problematiche enormi:

  • performance insufficienti;
  • eccessivi e inutili sprechi di risorse.

La scelta ottimale non può essere limitata a dimensioni e prezzo della macchina. Non sono sufficienti. È importante fare un Waste Audit per valutare fattori come la tipologia di rifiuti da gestire e il loro volume annuale. Nonché per considerare lo spazio disponibile per lavorarli e stoccarli.

Se vuoi fare una scelta ponderata e consapevole, in questo articolo trovi tutte le informazioni necessarie: come scegliere la pressa compattatrice giusta per la tua azienda

Compattazione dei rifiuti e sostenibilità ambientale

Ridurre le emissioni di CO2 in azienda è possibile: facciamolo insieme!

Sul mercato esistono diverse soluzioni per implementare un’efficace compattazione dei rifiuti e riuscire a ridurre le emissioni gas serra. Ma devi sapere cosa ti serve davvero e come implementare strategie orientate a raggiungere i tuoi obiettivi di sostenibilità e crescita aziendale.

In Ciclia siamo sempre in prima linea nella selezione di macchinari e prodotti che rispettano l’ambiente, ma offrono anche benefici economici e operativi alle aziende:

Ti invitiamo a contattarci senza impegno, per poterti offrire una consulenza personalizzata e individuare le soluzioni migliori. Insieme possiamo ridurre le emissioni di CO2 in azienda e sviluppare strategie di gestione dei rifiuti più efficaci ed economicamente vantaggiose.

Articoli simili