• Confronto Cartone e Balla Livigno
  • Copertina Supermercato Livigno

Settore: SUPERMERCATO

AL PORTICO

IL CLIENTE

Il supermercato "Al Portico" di Livigno (SO) è un punto vendita di 400 m2, che ha deciso di ridurre il volume dei rifiuti di cartone generati in magazzino.
Per ridurre gli sprechi di tempo, spazio e denaro è bastata l'installazione di una pressa compattatrice V8 nell'area di carico/scarico della merce.


L'INTERVISTA AL CLIENTE

Scopri cosa ci ha raccontato Daniel Galli, dipendente del punto vendita e tra i principali utilizzatori della pressa V8.
Profilo del Cliente

Il supermercato "Al Portico" di Livigno (SO) è un punto vendita di 400 mt2 ed è un punto di riferimento per la spesa di questa nota località turistica alpina.

Tanto cartone, tanti disagi

Il problema principale del supermercato era quello di ridurre il volume degli imballaggi di cartone che occupavano tantissimo spazio in magazzino, oltre a generare disordine, sporcizia e perdite di tempo.

La Soluzione di Ciclia

Il sopralluogo del consulente Ciclia, ha permesso di individuare nella pressa idraulica V8, la soluzione ottimale a gestire i flussi di imballaggi.

Stop agli Sprechi!

Grazie alla compattazione degli imballaggi di cartone, sono stati eliminati gli sprechi di tempo e spazio con una gestione più snella ed ordinata.

Inoltre, la pressa produce delle balle semplici da movimentare. Questo migliora la produttività del personale e l'ordine del magazzino.

I BENEFICI DELLA "SOLUZIONE CICLIA"

Aumento produttività interna dei dipendenti

PIU' SPAZIO IN MAGAZZINO

La compattazione ha ridotto il volume dei rifiuti, liberando spazio prezioso in magazzino.

Riduzione dei ritiri dei rifiuti nel conad city

RIDUZIONE DEI RITIRI

Meno ritiri e meno costi per il ritiro dei rifiuti, grazie alla produzione delle balle di cartone.

Uso combinato presse compattatrici e longopac

PIU' SICUREZZA

Le balle di cartone prodotte dalla pressa, hanno creato ordine e pulizia, generando maggior sicurezza per i dipendenti.

icona leggi le faq

VUOI SAPERNE
DI PIÚ?